Di non solo Phubbing

Ho pensato a lungo a cosa vorrò dire ai miei figli quando mi chiederanno il cellulare (smartphon o quello che esisterà fra qualche anno) e ho deciso di scriverlo in modo di non dimenticarlo, di farmi prendere dall’eccesso d’amore. Voglio ricordare oggi che non ne sono coinvolta quali sono le regole che oggi a cuor sereno e mente lucida ritengo le cose da sapere.

1. Il telefono appartiene a me. L’ho acquistato io. Te lo sto prestando. Non sono la migliore genitore ma quello che ti ama sopra ogni cosa.

2. Condividiamo la password.potrà servire che io la sappia in caso di necessità

3. Se suona, rispondi. È un telefono. Di’ «pronto», rispondi educatamente. Non ignorare mai una telefonate se sullo schermo c’è scritto «mamma» o «papà»,«nonna» o  «nonno». Se ti chiamiamo è perché abbiamo bisogno di te o di sentire la tua voce, sapere che ci sei.

4. Appoggia il tuo dispositivo nell’area dedicata.ogni sera alle sette e mezza se il giorno dopo c’è scuola, alle nove se è festa. Rimarrà spento per tutta la notte e potrai accenderlo il mattino dopo alle 7.30. Se non è un orario appropriato per chiamare qualcuno al telefono fisso, non è ora di chiamare al cellulare né di inviare sms. Ascolta il tuo istinto e rispetta le altre famiglie come noi desideriamo essere rispettati.

5. Il telefono non viene va scuola, ti aspetta bello tranquillo a casa. Parla con i tuoi amici di persona, ridi, scherza, guardali negli occhi, se hai delle discussioni con loro, osserva le loro espressioni e ascolta quello che provi tu dentro (diglielo se riesci). E’ importante!

[Delle gite scolastiche e attività extrascolastiche: di volta in volta valuteremo insieme il da farsi].

6. Se, capita un incidente, e puo’ capitare: finisce nel WC, cade per terra o svanisce come per magia, sarai responsabile per i costi di riparazione o sostituzione. Tieniti pronto/a.

7. Usa la tecnologia per comunicare in modo positivo: non mentire, imbrogliare, deludere un altro essere umano. Comportati da amico  e stai lontano dai conflitti: non partecipare a conversazioni che possono ferire qualcuno, chiamati fuori e segnala la discussione. 

8. Comportati come se il tuo interlocutore fosse lì di persona: non dire e scrivere nulla con qualunque dispositivo che non diresti in faccia.

9. Impara a censurarti: non dire o scrivere nulla che non diresti ad alta voce all’altra persona se i suoi genitori o i tuoi fossero li.

10.  Cerca in rete solo informazioni che potresti tranquillamente condividere con me. Se hai domande a proposito di qualunque argomento, chiedi ad una persona – preferibilmente a me, a tuo padre, ad un insegnante di cui hai stima. Niente porno. (la vita, l’amore. l’affetto e il sesso non hanno niente a che fare con le immagini proposte sull’web)

11.Disattiva la suoneria, mettilo via in pubblico, specialmente al ristorante, al cinema, o  comunque quando stai parlando con un altro essere umano. Sei una persona educata. Non lasciare che l’iPhone ti cambi.

12.Non inviare o ricevere foto delle tue parti intime o di quelle di chiunque altro. Non ridere. Prima o poi sarai tentato di farlo, nonostante tu sia una persona molto intelligente. Si tratta di un comportamento rischioso che può rovinare la tua vita di adolescente/giovane/adulto. È sempre una cattiva idea! Il web è infinitamente più grande e potente di noi. Una volta compromessa la reputazione, non potrai più tornare indietro.

13.Vivi le tue esperienze. Saranno immagazzinate nella tua memoria, per sempre. Non fare migliaia di foto e video. Non c’è bisogno di documentare ogni cosa, se sei sincero crederemo ai tuoi racconti e rivivremo le tue esperienze mediante le tue emozioni.

14.Lascialo a casa ogni tanto, e stai tranquillo. Non è un essere vivente né un’estensione del tuo corpo.

15. Scegli musica, nuova o classica, diversa da quella che ascoltano tutti i tuoi coetanei. La tua generazione ha accesso alla musica come mai prima d’ora. Approfitta di questa opportunità. Espandi i tuoi orizzonti.

16. Scegli giochi di società, quelli nella scatola o le carte.

17. Tieni gli occhi bene aperti. Guarda il mondo che ti circonda. Affacciati alla finestra. Ascolta gli uccelli. Fa’ una passeggiata, un giro in bici, dai calci al pallone. Fatti dei nuovi amici. Cerca altrove che su un motore di ricerca.

18. Infrangerai le regole. Ti confischerò il telefono. Ci metteremo tranquilli e ne parleremo. Ricominceremo. Impareremo insieme. Io sto dalla tua parte. Facciamo parte della stessa squadra. Spero che accetterai queste condizioni. Molte delle lezioni elencate qui sopra si applicano non solo al telefono cellulare ma alla vita in generale, non solo a te ma a tutti noi! Stai crescendo in un mondo che cambia ad una velocità incredibile. Le novità sono sempre eccitanti. Cerca la semplicità ogni volta che puoi. Fidati della tua mente e del tuo cuore più che di qualunque macchina. Ti amo sopra ogni cosa. Mamma